OMAGGIO A DUE VELITERNI ILLUSTRI

All’interno del VII Velletri Wine Festival “Nicola Ferri”  un premio fotografico dedicato a

EUGENIO E GIOVANNI CASENTINI FOTOGRAFI IN VELLETRI DAL 1906

A chiusura dell’edizione 2018 siamo stati sollecitati da alcuni partecipanti ad istituire  una sezione dedicata solamente alla fotografia in modo da dare la giusta rilevanza a quest’arte che nell’era del digitale diventa sempre più di tendenza. Nello stendere il bando di concorso per l’edizione 2019 abbiamo accolto questo desiderio dando vita ad una sezione fotografica all’interno della quale sarà assegnato dalla commissione il Premio “Eugenio e Giovanni Casentini” fotografi in Velletri dal 1096. Abbiamo voluto così rendere omaggio a due personaggi  che hanno scritto un capitolo fondamentale della storia della fotografia in città. Lo storico studio di Via Collicello aperto fin dal 1906 ha rappresentato per generazioni di veliterni il punto di riferimento per ogni esigenza, Eugenio prima, Giovanni dopo e adesso Carlo e Renato hanno documentato quasi un secolo di vita cittadina. Il vasto archivio oggi gelosamente conservato da Carlo Casentini, nipote di Eugenio e figlio di Giovanni documenta una Velletri dilaniata dalla guerra, attraverso una documentazione realizzata da Giovanni subito dopo il 2 Giugno 1944 quando gli alleati hanno liberato la città e tutta la difficile opera di ricostruzione. Sono dovute agli scatti di Giovanni Casentini la quasi totalità delle foto pubblicate sui testi di storia locale ed esposte nelle periodiche mostre che documentano la posa delle prime pietre dell’Ospedale del Comune, oppure di eventi rimasti nella storia come il conferimento della Medaglia d’Argento a Valore Civile nel 1961 oppure il passaggio della fiaccola olimpica nel 1960 giusto per citarne alcuni. Un vero patrimonio storico è quello che rappresenta lo studio Casentini, troppo spesso dimenticato da chi puntualmente si serve di quel materiale, per questo abbiamo voluto dedicare ad Eugenio e Giovanni questo riconoscimento affinché resti memoria di un glorioso passato e due figli di una Velletri ormai consegnata alla storia non cadano nell’oblio. Ringrazio Carlo e Renato Casentini per aver accolto con gioia questa proposta e di averla accettata permettendoci di dar vita a questo premio. Le foto formato A3 munite di attacaglia tema libero devo pervenire entro il 15 settembre presso il Polo Espositivo Juana Romani in Via Luigi Novelli 3 per info consultare il sito www.vinoconarte.it

ALESSANDRO FILIPPI